torna a "Delizie Alimentari"


I Formaggi Tipici


Una lunga tradizione che risale fino al popolo celtico ed una cura particolare per l’allevamento di bovini e capre sono gli elementi fondamentali su cui si fonda la produzione dei grandi formaggi della Valtellina, unici ed inimitabili nel loro gusto come Bitto, Casera e Scimudin.

Nascono da un latte ricco di sapore grazie all’alpeggio, dove gli animali pascolano liberi nutrendosi delle tante erbe alpine che arricchiscono questo ingrediente di essenze ed aromi.

A salvaguardia della unicità di questi prodotti D.O.P (Denominazione di Origine Protetta) è stato creato il "Consorzio per la tutela dei formaggi Valtellina Casera e Bitto", per garantire qualità, genuinità e tutela da qualsiasi imitazione.

Oltre ai tre prodotti di punta del settore lattiero-caseario, in Valtellina esistono altri formaggi storici, quali il Latteria e la Ricotta.

Bitto D.O.P.

Formaggio Bitto della Valtellina

E’ senza dubbio il più famoso tra i formaggi della Valtellina. Viene prodotto in estate negli alpeggi situati fin oltre i 2.000 metri e con latte vaccino intero appena munto. La stagionatura minima è di 70 giorni, ma può raggiungere i dieci anni. Ai Celti si fanno risalire l'antica tecnica di lavorazione e il nome Bitto "Bitu" che significa perenne perché è l’unico formaggio al mondo che dura oltre i 10 anni.

Il sapore è dolce, delicato e diventa più intenso con il procedere della maturazione; la pasta si caratterizza per una struttura compatta e per la presenza di occhiatura rada, detta ad occhio di pernice. Al taglio il colore è variabile dal bianco al giallo paglierino. Il Bitto è da definirsi un formaggio "da meditazione", specialmente se invecchiato. Consigliamo di assaggiarlo in abbinamento ad un vino rosso della Valtellina come lo Sfurzat DOCG.

Casera D.O.P.

Formaggio Casera della Valtellina

Il Casera deriva il suo nome da una pratica che si protrae dal Medioevo, che vede allevatori e contadini valtellinesi portare il loro latte alle locali "casere" (caseifici) perché fosse lavorato e trasformato in formaggio prelibato. La stagionatura minima è di 70 giorni e viene prodotto da latte vaccino, parzialmente scremato, durante tutto l’anno.

Il suo sapore è gustoso, dolce e delicato e spesso viene utilizzato per dar vita ai piatti della tradizionale cucina valtellinese poiché delizioso con il grano saraceno. La pasta, di colore dal bianco al giallo paglierino, è morbida e presenta un'occhiatura fine e diffusa. Con una maturazione più prolungata anche il sapore si fa più interessante, più ricco e con note di frutta secca. Consigliamo di assaggiarlo in abbinamento ad un vino rosso come il Valtellina Superiore DOCG.

Scimudin

Formaggio Scimudin della Valtellina

Il suo nome in dialetto lombardo vuol dire "piccolo formaggio" e la sua pasta morbida ha un sapore fresco e delicato. Ha origine come formaggio caprino ma ora è prodotto quasi esclusivamente con latte vaccino e si caratterizza per la sua breve maturazione (3-4 settimane) e per la produzione che avviene durante tutto l’anno.

La pasta, di colore bianco leggermente tendente al paglierino, è soffice con occhiatura sottile e irregolare; il sapore dolce, cremoso e l'aroma delicato ne fanno un classico formaggio da tavola, l’ideale per chi cerca un alimento leggero e gustoso. Consigliamo di assaggiarlo in abbinamento ad un vino leggero come il Rosso di Valtellina DOC.

Vedi tutti i Prodotti »

Produttori:
Amici in Valtellina


Bongetta Formaggi


Formaggi Del Curto


Stella Orobica